Video: 22 aprile 2010. Invasione israeliana all’interno della Striscia di Gaza

24/04/2010

Questa, sorridente al centro della foto era Bianca giusto ieri

Questa la sua gamba adesso

maciullata dopo che  un cecchino israeliano ha freddamente adempiuto al suo dovere

dimostrare ancora, a quanti non hanno occhi per vedere, cosa è Israele in termini di fascismo e oppressione.

Oltre a Bianca, mia compagna dell’International Solidarity Movement, altri due ragazzi palestinesi sono stati centrati dal fuoco dei soldati quest’oggi ad Al Maghazi nel centro della Striscia di Gaza.

Questi due video che vi propongo invece sono stati da me girati due giorni fa ad Al Faraheen, est di Khan Younis,

e raccontano quello che i media di massa nostrani dissimulano:

la quotidianità da queste parti,

la prassi di azioni terroristiche israeliane (in questo caso compiuta con carri armati e bulldozer) col solo scopo di incutere paura e disintegrare le ultime risorse di sussistenza ancora esistenti in una Gaza strangolata da più di 3 anni di assedio.

Blindati appoggiati da caccia F16 invadono la Striscia per distruggere ettari di campi coltivati.

Negli occhi di questi vecchi bambini c’è più prosa che in qualsiasi racconto potrei proporvi.

Come in quelli di Bianca, che ho incrociato appena un istante dopo essere stata gambizzata e che vado a riaccarrezzare con le mia lunghe ciglia tumide di dolore all’ospedale Al Awada di Jabilia.

Il dolore nella consapevolezza di essere dimenticati, nella fierezza di morire dalla parte dei Giusti

Andiamo avanti

Restiamo Umani

Vittorio Arrigoni da Gaza city

Annunci