Piombo fuso: il massacro

27 Dicembre 2008 – 7 Gennaio 2009

Israele sferra un attacco militare contro la Striscia di Gaza, denominato “Piombo fuso”: raid dal cielo, incursioni via terra, cannoni dal mare, esercito e marina schierati contro una popolazione di un milione e mezzo di persone, costretta in gabbia in una striscia di terra di 365 chilometri quadrati.

E’ un massacro: 1.419 i palestinesi uccisi, (85% civili disarmati dei quali il 30% bambini), più di 5.300 i feriti.

Vittorio Arrigoni è uno dei pochi internazionali, e l’unico italiano, che rimane a Gaza a testimoniare del feoce massacro: un’ingiusta punizione collettiva decisa da Israele contro la popolazione palestinese della Striscia di Gaza.

Assieme ai compagni dell’ISM è impegnato come volontario sulle ambulanze palestinesi.

Informa su quanto accade, rilasciando interviste e scrivendo sul suo blog “Guerrilla Radio”, che in quelle settimane è uno dei blog più visitati in Italia.

I suoi reportage, qui riportati, sono preziose testimonianze di quell’orrenda strage di civili; pubblicati prima da Il Manifesto, vengono successivamente raccolti nel libro “Gaza. Restiamo Umani”. (libro tradotto in inglese, spagnolo, francese e tedesco, i cui proventi vanno interamente al Palestinian Center for Democracy and Conflict Resolution, per finanziare una serie di progetti ludico-socio-assistenziali rivolti ai bimbi rimasti gravemente feriti o traumatizzati).

Buon natale e felice anno nuovo a Gaza da Israele

Guernica Gazawi

A Gaza è un lento morire in vano ascolto

Gaza: Le fabbriche degli angeli

PIOMBO FUSO: Catastrofe innaturale a Gaza

I volti diafani di fantasmi che chiedono giustizia

Dottori con le ali: Arafa Abed Al Dayem R.I.P.

La Nakba del 2009

“Non lascerò il mio paese!”

Fionde contro bombe al fosforo bianco

A Gaza hanno ucciso Ippocrate

Sterminio di Gaza: lavori in corso

Gaza: avvoltoi e cacciatori di taglie

729 – Boicotta Israele

I gironi danteschi di Gaza

Le geografie stravolte di Gaza

A Gaza fare l’amore sotto le bombe

I morti e i vivi di Gaza

Nel puzzle di macerie, dopo tre settimane di crimini di guerra

Lacrime che hanno visto

Cicatrici bipedi e ambulanti

Restiamo Umani di Vittorio Arrigoni