Free Gaza Mov.: C’era una volta una tregua a Gaza

05/11/2008

C’era una volta una tregua a Gaza.
Sottoscritta fra Israele, “l’unica democrazia nel medio oriente”
e Hamas, “organizzazione terroristica”.

Dopo ieri non c’è più alcuna tregua,
e di chi è la colpa?
chi l’ha infranta?

6 palestinesi barbaramente trucidati,
e diversi civili feriti.

Israele definisce il suo attacco come preventivo,
come dire che
io vengo a stuprare tua sorella prima che tu violenti mia madre.

Abbiamo constatato sul campo come sono realmente preventivi gli attacchi israeliani, io sulla mia pelle,
ce ne accorgiamo ogni giorno,
quando usciamo coi pescherecci in mare o scortiamo gli allevatori a coltivare vicino al confine.
Sono proiettili e bombe tirate addosso a civili disarmati.

Ultimamente hanno usato contro di noi armi chimiche e biologiche,
stiamo aspettando le analisi dei campioni raccolti prima di indire una conferenza stampa e denunciare al mondo l’accaduto.

Con i miei compagni,
ci siamo recati stamane a Khan Yunes per portare le nostra solidarietà alle famiglie dei martiri.
Incontrando i padri e le madri di queste vittime non si sa mai quale parole adatte proferire,
tutto appare come solennemente retorico in queste veglie funebri.
Allora è meglio un denso intenso silenzio,
fissando i fondi di caffè rimasto nelle tazzine come per decifrare un futuro incerto per questa gente,
mentre le urla delle madri risuonano sopra le invocazioni ad Allah,
e un fazzoletto di un figlio premuroso è svelto ad asciugare le guance rigate di lacrime dei padri affranti.

Mentre i fratelli delle vittime di ieri si sono iscritti, oggi stesso, nell’albo dei prossimi candidati a essere kamikaze.
Bombe ambulanti innescate da Israele per la insicurezza dei suoi cittadini.

Vik in Gaza


websites della missione: http://www.freegaza.org/
www.palsolidarity.org

Annunci