In Congo ballottaggio fra guerra e democrazia

29/10/2006

La seconda tappa verso la democrazia pare un successo quanto la prima.
Il Congo è lanciato.
Pur non avendo potuto partecipare questa volta,
siamo con la testa coi 35 volontari dei Beati Costruttori di Pace impegnati come osservatori internazionali,
e col cuore coi coraggiosi congolesi tutti.

Kabila sarà confermato presidente,
Bemba riconoscerà la sconfitta proponendosi come oppositore politico
oppure…
La prova di maturità democratica della popolazione civile
nello svolgimento di queste elezioni deve essere considerata dai futuri governati,
così come dalla minoranza, una scelta incontrovertibile verso la pace.

Teniamo le dita incrociate…

Vittorio Arrigoni
alias guerrilla radio

ps.
aggiornamenti a ciclo continuo sul sito dei Beati:
http://www.beati.org/