Guerrillaradio su Raitre

16/11/2006

Come ampiamente prevedibile Kabila ha vinto il secondo turno.
Bene,
che il meno peggiore dei signori della guerra si è imposto su chi della guerra ha costruito patrimonio e fortuna.

Bemba fa sapere che sporgerà ricorso, non riconoscendo per ora i risultati.
Così facendo ricorda Berlusconi senonchè quando Bemba chiama a raccolta i suoi in piazza
questi si presentano armati di kalashnikov…
Male,
ma le nostre dita rimangono ancora incrociate,
i prossimi giorni sono decisivi non solo per il Congo ma per il continente africano tutto.

Intanto Giusy ci fa promemoria che domani e venerdì rai tre trasmetterà per intero il documentario, che illustra la nostra missione di osservatori volontari dal cuore di tenebra.

Vittorio alias guerrillaradio

La nostra visione del Congo passerà in onda su raitre
ospite de “La storia siamo noi” di Giovanni Minoli.

In un palinsesto occupato militarmente da sempre più Falsity
incentrati sul pelo superfluo di qualche volgare soubrette decaduta o le bestemmie di attoruccoli di serie z
un’oasi di vero giornalismo, vecchia maniera,
talecamera in spalla e taccuino in mano in mezzo alla gente per descrivere il processo di nascita di una neonata democrazia.

Di seguito la mail di Giuseppe Giannotti, documentarista rai che ci ha accompagnato durante tutta la nostra missione di osservatori internazionali volontari per le prime elezioni democratiche congolesi;
ci conferma la messa in onda:
vittorio arrigoni in congo coi beati,

——-Messaggio originale——-

Da: Giuseppe Giannotti

per quello che riguarda il documentario, è finalmente pronto e verrà così proposto:

– due puntate lunghe da 60′ cadauna che verranno trasmesse da RaiTre, nello spazio di RaiEducational alle 8,05 della mattina, i giorni 16 e 17 novembre p.v.

– una puntata da 55′ condensata e commentata da Minoli, che andrà in onda mercoledì prossimo, 25 ottobre, in doppio orario, sempre alle 8,05 e in serata alle 24,15, sempre su RaiTre, sempre negli orari di RaiEducational

(è vero siamo in orari scomodi, da catacombe, ma è già tanto riuscire a tenere un piccolo spazio di televisione pubblica, lontana da reality, fiction e nefandezze varie)

– un documentario di 70′ che presenterò ad alcuni festival

il titolo dell’operazione è POLLICE IN ALTO, CONGO!